Perplexity AI: cos’è, come funziona e cosa cambia da ChatGPT

Se la rivoluzione innescata da ChatGPT e dai nuovi tool AI usciti lo scorso anno ci sembrava già incredibile, la novità Perplexity AI arriva sul mercato per fissare un nuovo orizzonte tecnologico.

Questa innovazione si presenta come un motore di ricerca intelligente, progettato per rispondere in modo diretto e pertinente alle domande degli utenti grazie a un vasto database di informazioni costantemente aggiornato.

In questo articolo, ci addentreremo nella scoperta di Perplexity AI, analizzando il suo funzionamento e come si distingue da soluzioni precedenti come ChatGPT.

Perplexity

Cos’è Perplexity AI?

 

Perplexity AI si presenta come una innovativa piattaforma di intelligenza artificiale e motore di ricerca dialogico che sfrutta la potenza del modello GPT-3.5-turbo di OpenAI, con l’opzione di passare al più potente GPT-4.

Questa tecnologia, arricchita da un ampio modello linguistico (LLM), si avvale delle tecniche di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) e di apprendimento automatico per elaborare risposte dettagliate e precise a qualsiasi interrogativo. È supportato dai modelli Mistral, sviluppati dall’omonima startup, e Llama2 di Meta, che insieme costituiscono la base tecnologica per l’elaborazione avanzata delle query.

Lanciato nell’agosto 2022 da un team di ex collaboratori di Google AI, Perplexity AI ha rapidamente guadagnato popolarità, superando i due milioni di utenti attivi al mese in breve tempo.

Il funzionamento di Perplexity AI

 

Attraverso l’esplorazione del web, Perplexity AI scova contenuti pertinenti e affidabili da fonti qualificate come Wikipedia, libri e giornali. La sua tecnologia si basa sull’analisi di vasti set di dati testuali per rilevare connessioni semantiche, utilizzando reti neurali per apprendere da contesti linguistici e fornire risposte precise.

Questo processo di apprendimento continuo consente a Perplexity AI di affinare la sua capacità di offrire risultati di ricerca sempre più accurati e pertinenti.

Domanda agenzia SEO a perplexity

Esempi di utilizzo

 

Ecco 3 esempi concreti di come si può utilizzare Perplexity AI per migliorare l’efficienza e l’efficacia in diversi contesti:

  • Ricerca accademica e letteratura

Può essere impiegato da ricercatori accademici per effettuare revisioni della letteratura in modo efficiente. Attraverso la piattaforma, i ricercatori possono accedere a sommari concisi di studi pertinenti, con le relative fonti, semplicemente inserendo domande o parole chiave legate al loro campo di studio.

 

  • Supporto legale

Avvocati e professionisti del diritto possono sfruttarlo per analizzare documenti legali, casi di precedente e legislazione pertinente. Attraverso l’inserimento di query specifiche, Perplexity AI può aiutare a estrarre i punti salienti e le informazioni chiave da vasti volumi di testi legali, permettendo ai professionisti di costruire argomentazioni solide in modo efficiente.

 

  • Analisi di tendenze e creazione di contenuti

Un Digital Marketing Manager può utilizzare Perplexity AI per rimanere aggiornato sulle ultime tendenze del settore e generare idee innovative per campagne di marketing. Inserendo query relative a specifiche parole chiave del settore, Perplexity AI può fornire un’analisi approfondita delle tendenze emergenti, dei comportamenti dei consumatori e della concorrenza.

Questo permette di sviluppare strategie di marketing basate su dati aggiornati e di creare contenuti altamente mirati e risonanti con il loro pubblico di riferimento.

Differenze con ChatGPT

 

chatgpt vs perplexity

Posizionandosi come un’alternativa avanzata a motori di ricerca consolidati come Google, Perplexity AI propone un’esperienza di ricerca più intuitiva e precisa, potenzialmente rivoluzionando l’approccio degli utenti alla ricerca online.

Rappresenta un passo avanti significativo nel campo dell’intelligenza artificiale e della ricerca online, distinguendosi da ChatGPT attraverso la sua capacità di attingere a fonti attendibili. Questo le permette di fornire contenuti più approfonditi e ben documentati.

Le fonti utilizzate da Perplexity AI includono riviste accademiche, rapporti di settore, forum online, documenti accademici, video di YouTube e post su Reddit. Grazie a questa varietà, Perplexity AI riesce ad aggregare informazioni dettagliate e affidabili, offrendo agli utenti una visione completa su svariati argomenti.

Mentre ChatGPT continua a essere un punto di riferimento per la generazione di contenuti basati su modelli linguistici, Perplexity AI si afferma come una soluzione innovativa nel campo della ricerca. Promette di modificare radicalmente il nostro approccio all’accesso alle informazioni online.

 

Piano gratuito e a pagamento

 

Perplexity AI offre un’ampia gamma di opzioni d’uso, dalla modalità completamente gratuita a quella più avanzata, Pro, per soddisfare le diverse esigenze degli utenti.

La versione base di Perplexity AI è accessibile senza costi e senza necessità di registrazione, sebbene presenti alcune restrizioni come il numero limitato di interazioni e la mancanza di alcune funzionalità avanzate come la visualizzazione della cronologia e il caricamento di file.

Per gli utenti che desiderano spingersi oltre, è disponibile anche l’opzione di registrazione gratuita. Questa permette di accedere a funzionalità aggiuntive come Copilot, che supporta l’uso dei modelli AI più aggiornati per un massimo di cinque sessioni ogni quattro ore.

La registrazione consente inoltre di caricare documenti in formati specifici, come i PDF, e di usufruire delle versioni più recenti dei modelli di intelligenza artificiale per risposte ancora più precise e personalizzate.

Per coloro che cercano un servizio ancora più esteso e senza limitazioni, Perplexity offre il piano Pro. Questo piano a pagamento amplia notevolmente le possibilità d’uso, includendo

  • 600 richieste di ricerca giornaliere attraverso Copilot con l’utilizzo di modelli avanzati come GPT-4 o Claude 2.1
  • la possibilità di caricare un numero illimitato di file
  • generare immagini
  • accedere a un servizio di assistenza prioritario.

Gli utenti Pro beneficiano anche dell’accesso esclusivo a GPT-4 per tutte le ricerche, a differenza degli utenti gratuiti che si basano su GPT-3.5.

Il costo del piano Pro di Perplexity è di 20 dollari al mese con pagamento mensile, ma è possibile ottenere un risparmio optando per la sottoscrizione annuale, che ha un costo di 200 dollari. Questo piano è ideale per utenti che richiedono un volume elevato di interrogazioni e desiderano sfruttare al massimo le potenzialità offerte da Perplexity AI, senza limiti di utilizzo o restrizioni sulle funzionalità.

Tu lo hai già provato? Che ne pensi?

Se hai bisogno di supporto per la tua digital strategy o per ottimizzare l’uso dell’intelligenza artificiale nel content marketing, fissa una call con i nostri consulenti, saremo felici di conoscere il tuo progetto e collaborare con te.

Spread the love