Amazon: come funziona e come farsi trovare sull’eCommerce più grande del mondo – Digital Marketing dalla “Ale alla Zeta”: il podcast #12

Come funziona Amazon e come farsi trovare: podcast
Team Avantgrade
05/08/2020

Chi, almeno una volta, ha effettuato un acquisto su Amazon? Praticamente tutti. Amazon è il più grande eCommerce al mondo e, ogni giorno, spedisce milioni di prodotti ai suoi numerosi clienti.

Oggi vi racconteremo il perché della sua unicità e vi illustreremo la sua struttura così da poterlo, eventualmente, inserire nella vostra strategia di marketing digitale.

Come funziona Amazon

Il punto di partenza per lo shopping su Amazon è l’HOMEPAGE. Da subito ci fornisce consigli, offerte e tanto altro. Tra le numerose sezioni, ce ne sono alcune personalizzate che, in base ai nostri più recenti acquisti, ci consigliano prodotti correlati o simili a quelli già selezionati e che potrebbero interessarci per un futuro acquisto.

Proseguendo nella navigazione all’interno del sito, ci accorgiamo che, per promuovere al meglio un produttore o una tipologia di prodotti, Amazon ha creato pagine speciali dedicate ad alcune categorie, mettendo in evidenza anche piccoli venditori. Le PAGINE VETRINA sono pensate proprio per quell’utente che, non avendo ancora le idee chiare, le può consultare, trovare informazioni, scegliere tra i prodotti a lui più congeniali e scoprire le novità.

Per i venditori più piccoli questa tipologia di vetrina è molto utile, perché possono mostrare, su una pagina realizzata ad hoc, i loro articoli. Amazon è comunque il padrone di casa ed è lui a scegliere quali prodotti esibire e in quale ordine farli comparire.

Ai brand, invece, Amazon dà la possibilità di creare un vero e proprio store in cui posizionare i prodotti e mettere in evidenza le proprie categorie merceologiche. In pratica, una vera e propria vetrina del brand con una pagina personalizzata per offrire un’esperienza di navigazione unica all’utente che andrà a scoprire tutti gli articoli proposti da quel marchio, con tante informazioni utili per l’acquisto e altro ancora.

È anche grazie a questa tipologia di pagine e alla sua struttura se, negli ultimi anni, Amazon è diventato il più grande motore di RICERCA per lo shopping online. Tanti lo utilizzano come un “Google per gli acquisti”, dove trovare ciò di cui hanno bisogno.

Possiamo infatti effettuare qualsiasi ricerca e renderla più efficace grazie alle decine di filtri messi a disposizione. Inserita la parola chiave per la ricerca, i risultati ci verranno mostrati in base all’algoritmo di Amazon e alle nostre preferenze personali. Nessuno riceverà gli stessi risultati di ricerca.

Nella parte superiore della SERP (se avete ancora qualche dubbio su di essa, la trovate spiegata dettagliatamente nel primo episodio di questo podcast) vediamo prima i prodotti sponsorizzati e poi i risultati organici, proprio come su Google.

Ogni prodotto è presentato con un’immagine su sfondo bianco con, a lato, le informazioni più importanti come: nome, prezzo, valutazione e altro. Mentre scorriamo la lunga lista di risultati, noteremo che alcuni sono messi in evidenza come “scelti da Amazon” (Amazon’s Choice), altri sono sponsorizzati e altri ancora possono essere soggetti ad offerte a tempo.

Trovato il prodotto che ci interessa, cliccando su di esso, entreremo nella PAGINA PRODOTTO dove recupereremo tutte le specifiche complete. Ma come è strutturata questa pagina? Per prima cosa troviamo una presentazione del prodotto contenente le informazioni principali: titolo, nome del produttore, la media delle recensioni e una descrizione in cui il venditore stesso inserisce in modo più preciso le funzionalità del prodotto in vendita.

Segue poi la presentazione delle caratteristiche che inizia sempre con dei bullet point per gli aspetti più importanti, fondamentali per far capire come è fatto il prodotto e perché è migliore di altri. Dopo i bullet point possiamo leggere una descrizione più discorsiva.

A corredo della descrizione ci sono anche le fotografie del prodotto e, passando con il mouse sopra l’immagine, vengono mostrati i suoi dettagli o il prodotto ripreso in varie angolazioni. Molti venditori sfruttano le stesse immagini per indicare funzionalità e caratteristiche risparmiando all’utente la lettura di una spiegazione. A volte sono utilizzati anche i video, ancora più immediati ai fini di una descrizione.

Sulla pagina prodotto di Amazon sono indicate anche le preferenze di spedizione, le informazioni sulla consegna e i prodotti simili o affini che possiamo aggiungere al carrello. Scorrendo ancora, troviamo una scheda dedicata agli aspetti tecnici come: peso, altezza, materiali, peso del pacchetto di spedizione e codice ASIN (Amazon Standard Identification Number), il codice di identificazione del prodotto Amazon.

Prodotti correlati e simili

Una sezione su cui è importante soffermarsi è quella dedicata ai prodotti correlati o simili. Qui noteremo offerte personalizzate, consigli su prodotti da abbinare e bundle. Amazon privilegia i contenuti correlati sponsorizzati, posizionandoli sopra a quelli organici.

Spesso gli utenti cercano di confrontare prodotti simili per capire quale possa essere il migliore. Per questo Amazon crea automaticamente delle tabelle per consentire loro una valutazione più facile e veloce.

Infine troviamo la parte dedicata agli utenti, Recensioni e domande degli utenti, ovvero una sezione con le domande più frequenti e le risposte di chi ha già acquistato l’articolo.
In seguito ci sono le recensioni dove gli utenti: non solo valutano il prodotto, ma ne descrivono l’esperienza legata all’utilizzo con dettagli, indicazioni, foto e video. Per renderle più affidabili Amazon ha inserito un piccolo badge “Acquisto Verificato” per rassicurarci che la recensione provenga da chi ha effettivamente acquistato il prodotto.

Avrete notato poi, durante la navigazione, che alcuni articoli sono accompagnati da descrizioni e presentazioni meglio organizzate, dove il venditore può raccontare in modo più coinvolgente il proprio prodotto? Quelle pagine si chiamano Enhanced Brand Content, o pagine A+.

Di cosa si tratta? Se volessimo fare un paragone con un negozio offline, potremmo pensare a un espositore o ad uno spazio dedicato nel negozio dove provare un certo prodotto e ricevere ulteriori informazioni.

In queste sezioni il venditore può descrivere in modo completo l’articolo creando contenuti ricchi e interattivi grazie a foto, video, link all’interno di Amazon e non solo. Può comunicare meglio il proprio brand e farci scoprire nuovi prodotti.

Sicuramente costruire una sezione A+ può essere dispendioso in termini di risorse e di tempo, tuttavia queste sezioni catturano in maniera rilevante l’attenzione degli utenti e hanno un maggiore ROI (ritorno sull’investimento), perché gli utenti apprezzano maggiormente l’esperienza interattiva e i venditori ottengono più facilmente recensioni positive.

Servizi per il cliente Amazon

Nella politica del colosso Amazon, il cliente è molto importante, ecco perché Amazon ha investito tanto per implementare funzionalità che lo faciliti  negli acquisti. Ve ne descrivo 3 molto interessanti: ACCOUNT, 1-CLICK E PRIME . Andiamo per ordine. A livello di account, uno dei momenti più frustranti della fase acquisto in un eCommerce è la registrazione della carta di credito e l’indicazione della modalità di spedizione. Amazon ha velocizzato questo procedimento conservando, in modo sicuro, queste informazioni nell’account per concludere la transazione in modo semplice e veloce.

1-click: è una soluzione per rendere davvero rapido l’acquisto, eliminando diversi passaggi, come dice il termine stesso “in un click”. Così, per alcuni prodotti, come gli ebook, non è necessario passare dal carrello, ma si possono acquistare cliccando sul pulsante con la dicitura 1-click.

Infine abbiamo Prime. Per mantenere la sua politica low price, Amazon non riesce a garantire la consegna immediata entro un giorno a tutti, così ha deciso di aggiungere una fee che è di fatto un abbonamento premium dedicato ai suoi clienti più fedeli, che desiderano ridurre al massimo i tempi di attesa del pacco.

Grazie a Prime, possiamo ricevere gratuitamente, entro 24 ore, senza spese di spedizione, tantissimi dei prodotti venduti sull’eCommerce; inoltre con il servizio Now, attivo in alcune grandi città, possiamo indicare la fascia oraria nella quale preferiamo ricevere il pacco.

Prime è poi diventato anche un modo con cui il gigante dell’eCommerce premia i clienti più fedeli con servizi extra inclusi, tra cui: una piattaforma di streaming video (Prime Video), l’accesso ad un enorme catalogo di musica (Prime Music) e un’ampia scelta di e-Book (Prime Reading). Inoltre, sono inclusi contenuti extra per i videogiochi su Twitch, un servizio di live streaming e spazio gratuito per l’archiviazione foto.

Ma se vendiamo su Amazon come possiamo migliorare la nostra attività? Esiste un modo per farci trovare più facilmente e così aumentare i ricavi del nostro business? Ovviamente sì e, visto che Amazon è una grossa opportunità per qualsiasi commerciante, cerchiamo di capire a cosa prestare maggiore attenzione.

Innanzitutto bisogna sapere in che modo Amazon organizza i risultati di una ricerca e cosa dobbiamo fare affinché i nostri prodotti compaiano in prima posizione. Fare SEO su Amazon è sicuramente il miglior modo per dare maggiore visibilità al nostro brand.

La funzione ricerca, all’interno di questo sito, è molto importante, tanto che ormai si parla di Amazon come un vero e proprio motore di ricerca. E come per ogni motore di ricerca, alla base c’è un algoritmo, con logiche proprie, che stabilisce quali siano i risultati più rilevanti per l’utente. Inoltre possiamo ottimizzare le pagine relative al nostro brand per ottenere che, anche organicamente, i nostri prodotti appaiano tra i primi risultati di una ricerca su Amazon.

La pubblicità su Amazon

Se vendiamo un prodotto poco conosciuto oppure il nostro brand non è famoso, la pubblicità è la soluzione più indicata. Amazon è una perfetta vetrina in cui possiamo mostrare i nostri prodotti e venderli, ma serve anche per farci conoscere come produttori. Amazon offre diverse soluzioni di advertising tra cui annunci display, video ed esperienze personalizzate per coinvolgere ancor di più gli utenti.

Le più importanti sono quattro:

  1.   La sponsorizzazione – il suo funzionamento è simile a quello della pubblicità di ricerca su Google: il nostro prodotto apparirà nei risultati di ricerca per le parole chiave da noi selezionate. Pagheremo solo se l’utente avrà fatto click sul nostro annuncio.
  2. Sponsored brands – questa soluzione è sempre legata alla pubblicità search (vedi episodio 3). In questo caso potremo mettere in evidenza il logo del nostro brand e mostrare più risultati di ricerca nella prima riga dei risultati. Inoltre, facendo click sul logo del brand, potremo portare gli utenti alla nostra pagina vetrina.
  3. Sponsored Display – attualmente in fase beta, permette di pubblicizzare più prodotti agli utenti giusti. Grazie al machine learning, Amazon creerà dei segmenti di clientela a cui indirizzerà una versione adatta dell’annuncio a seconda del pubblico. Per esempio, ad un certo utente mostrerà una certa immagine del prodotto piuttosto che un’altra.
  4. Stores – Amazon ci permette di creare un nostro mini sito in cui non solo possiamo vendere i prodotti in una nostra vetrina personalizzata, ma possiamo anche aggiungere altri contenuti come video, testi e link per creare il nostro negozio Interattivo all’interno di Amazon.

A questo punto conoscete sia la struttura che il funzionamento del sito Amazon e vi ho dato alcune dritte per gestire al meglio la vostra presenza sull’ eCommerce più grande al mondo.
Sicuramente se sfruttata bene è una grandiosa opportunità di business. Ora è tutto nelle vostre mani!

Se volete maggiori informazioni vi rimandiamo come sempre al nostro sito AvantGrade.com, mentre per un aiuto concreto su Amazon contattateci!

Team Avantgrade
23/07/2020

Nuovi modi per fare eCommerce – Digital Marketing dalla “Ale alla Zeta”: il podcast #11

Negli ultimi anni sono state sviluppate nuove piattaforme che permettono a chiunque, potenzialmente, di aprire un eCommerce. In questo modo anche le piccole attività possono trarre enormi vantaggi per il proprio business, che non rimane più intrappolato entro confini limitati ai locali fisici. In questo podcast andiamo a vedere…

approfondisci
Team Avantgrade
17/07/2020

Le tecniche di vendita per il mondo degli eCommerce – Digital Marketing dalla “Ale alla Zeta”: il podcast #10

Se il tuo obiettivo è aumentare le vendite del tuo eCommerce e portare sempre più utenti alla fase di checkout, questo è il tuo podcast. Ti indicheremo alcune tecniche, mutuate dal marketing tradizionale,  che danno ottimi risultati nel mondo digital. Prima cercheremo di capire come raggiungere i clienti e…

approfondisci