Annunci Clickbait: a luglio banditi da Google Ads

Annunci clickbait su Google Ads

Google ha annunciato che a partire da luglio 2020 introdurrà una nuova normativa relativa agli annunci clickbait per limitare quanto più possibile la divulgazione di informazioni false e pubblicità ingannevole. Dal prossimo mese verrà introdotta la sezione “Clickbait Ads” all’interno del documento relativo alla politica sulle dichiarazioni false dove vengono esplicitate le linee guida da seguire per realizzare un annuncio in regola.

Google non consentirà la realizzazione di:

  • Annunci che utilizzano tattiche clickbait, testo o immagini sensazionalistici per indirizzare il traffico verso una determinata pagina contenente dichiarazioni false;
  • Annunci che utilizzano eventi della vita negativi (morte, incidenti, malattie, arresti o bancarotta) per indurre sensazioni negative come paura o colpa per spronare lo spettatore ad agire immediatamente.

Se al momento stai utilizzando questo tipo di strategia nei tuoi annunci display o di ricerca per attirare utenti sul tuo sito web, nel giro di due settimane è fortemente consigliata la modifica di questi in annunci con dei contenuti che seguono le regole di Google. Anche se questo tipo di annuncio non devesse essere utilizzato, si suggerisce di mantenere controllate le possibili variazioni quando la nuova politica entrerà in vigore.

Cosa sono gli annunci Clickbait?

Il termine Clickbait, letteralmente “esche da click”, indica un testo e/o un’immagine il cui scopo primario è quello di attirare l’attenzione per poi spingere gli utenti a visitare una determinata pagina.

Molto spesso questo tipo di comunicazione è composto da dichiarazioni false e negative. Gli annunci Clickbait si possono trovare, oltre che in SERP, anche in siti di dubbia reputazione oppure nei contenuti correlati presenti nei siti editoriali. Queste comunicazioni sono facilmente riconoscibili in quanto puntano sulla curiosità dell’utente e spesso parlano di problemi comuni facilmente risolvibili con poche mosse e senza spendere denaro.

Vorresti avere il parere degli esperti per realizzare una strategia SEM su Google Ads? Contattaci!

23/07/2021
Team Avantgrade
SEO&SEM

5 piattaforme pubblicitarie alternative a Google Ads

Google Ads è sicuramente uno strumento pubblicitario prezioso per le aziende che vogliono raggiungere potenziali clienti, nonché la prima piattaforma di advertising scelta da molti esperti di marketing che desiderano comunicare a un pubblico mirato con un’ampia rete di annunci personalizzati. Oltre a Google Ads, è…

approfondisci
15/07/2021
Team Avantgrade
SEO&SEM

Disavow Tool: cos’è, come e quando utilizzarlo

Il Disavow Tool è uno strumento che Google ci mette a disposizione per gestire la reputazione del nostro sito web in presenza di difficoltà e problematiche legate ai link in ingresso. Si tratta di uno strumento da utilizzare solo in determinate circostanze. In questo articolo ne…

approfondisci
07/07/2021
Team Avantgrade
SEO&SEM

Local SEO e Google My Business: vantaggi e consigli utili

In un ambiente digitale oggi sempre più competitivo, la Local SEO (uno dei servizi SEO che offriamo ai nostri clienti) rappresenta una grande opportunità per le attività locali di ritagliarsi visibilità nelle SERP (ovvero nelle pagine dei risultati di ricerca di Google) e nelle mappe di…

approfondisci