Annunci Clickbait: a luglio banditi da Google Ads

Annunci clickbait su Google Ads

Google ha annunciato che a partire da luglio 2020 introdurrà una nuova normativa relativa agli annunci clickbait per limitare quanto più possibile la divulgazione di informazioni false e pubblicità ingannevole. Dal prossimo mese verrà introdotta la sezione “Clickbait Ads” all’interno del documento relativo alla politica sulle dichiarazioni false dove vengono esplicitate le linee guida da seguire per realizzare un annuncio in regola.

Google non consentirà la realizzazione di:

  • Annunci che utilizzano tattiche clickbait, testo o immagini sensazionalistici per indirizzare il traffico verso una determinata pagina contenente dichiarazioni false;
  • Annunci che utilizzano eventi della vita negativi (morte, incidenti, malattie, arresti o bancarotta) per indurre sensazioni negative come paura o colpa per spronare lo spettatore ad agire immediatamente.

Se al momento stai utilizzando questo tipo di strategia nei tuoi annunci display o di ricerca per attirare utenti sul tuo sito web, nel giro di due settimane è fortemente consigliata la modifica di questi in annunci con dei contenuti che seguono le regole di Google. Anche se questo tipo di annuncio non devesse essere utilizzato, si suggerisce di mantenere controllate le possibili variazioni quando la nuova politica entrerà in vigore.

Cosa sono gli annunci Clickbait?

Il termine Clickbait, letteralmente “esche da click”, indica un testo e/o un’immagine il cui scopo primario è quello di attirare l’attenzione per poi spingere gli utenti a visitare una determinata pagina.

Molto spesso questo tipo di comunicazione è composto da dichiarazioni false e negative. Gli annunci Clickbait si possono trovare, oltre che in SERP, anche in siti di dubbia reputazione oppure nei contenuti correlati presenti nei siti editoriali. Queste comunicazioni sono facilmente riconoscibili in quanto puntano sulla curiosità dell’utente e spesso parlano di problemi comuni facilmente risolvibili con poche mosse e senza spendere denaro.

Vorresti avere il parere degli esperti per realizzare una strategia SEM su Google Ads? Contattaci!

27/04/2022
Team Avantgrade
SEO&SEM

Sito multilingua: hreflang, struttura e plugin

Disporre di un sito multilingua non è solo importante ma, in alcuni settori, essenziale. Basti pensare, per esempio, al comparto turistico, in cui i potenziali clienti target potrebbero provenire da diverse parti del mondo (e in questo caso diventa fondamentale anche un’ottima gestione di SEO Internazionale).

approfondisci
30/03/2022
Team Avantgrade
SEO&SEM

SEO Report: quali KPI analizzare?

Sapere come fare un Report SEO, che contenga i principali indicatori di performance (KPI) idonei a valutare la qualità di un progetto web, è il primo passo nell’analisi della strategia SEO che hai implementato sul tuo sito: con i dati che contiene, infatti, è possibile capire…

approfondisci
23/03/2022
Team Avantgrade
SEO&SEM

Google sta per introdurre l’eco-sostenibilità come fattore di ranking

Google sta studiando nuove tattiche per incentivare i siti a essere più green, tra cui il miglioramento del posizionamento SEO delle pagine web più eco-sostenibili. Un sito eco-friendly acquisisce quindi maggiore visibilità. Lo ha detto John Muller, Search Advocate di Google, quando gli è stato chiesto su Twitter da Akepa,…

approfondisci