Il nuovo Update Google che premia contenuti utili: tutto quello che devi sapere sul “Helpful Content Update”

L’algoritmo di Google è sempre in continua evoluzione: lo scopo del motore di ricerca è infatti quello di proporre agli utenti i contenuti di maggior valore che possano rispondere alle domande e alle esigenze dei lettori. A fronte di questa premessa, Google lancia un nuovo update sui contenuti utili, chiamato “Helpful Content Update“, in fase di rollout dalla settimana del 22 agosto 2022.

Vediamo cosa c’è da sapere sul nuovo aggiornamento Google, come può impattare sul tuo business e come evitare penalizzazioni.

Indice

Update Google sui contenuti utili: come funziona

Il nuovo aggiornamento Google sui contenuti utili mira a premiare tutti quei contenuti creati dalle persone per le persone, ovvero che possano realmente rispondere alle domande degli utenti e che ne soddisfano le aspettative. Al contrario, verranno di fatto penalizzati tutti quei contenuti creati non tanto per le persone, quanto per i motori di ricerca: si tratta di contenuti scritti solo per ottenere un buon posizionamento SEO, ma che di fatto non rispondono alle esigenze dei lettori, non sono originali e sono di bassa qualità.

Per fare un esempio: se un utente ricerca la trama di un nuovo film e capita in un contenuto che, al posto che raccontarne la trama, raccoglie semplicemente le recensioni di vari utenti, questo è classificato da Google come un contenuto non utile (Fonte: Blog Google).

Come funziona di preciso l’Helpful Content Update di Google? Vediamolo in 10 punti:

  1. NOME: Helpful Content Update, o in italiano “aggiornamento sui contenuti utili”.
  2. LANCIO: l’aggiornamento dei contenuti utili di Google entra in fase di rollout la settimana del 22 agosto 2022.
  3. IMPLEMENTAZIONE: il motore di ricerca stima in circa due settimane il periodo di rollout. Dopodichè, l’update sarà totalmente funzionante.
  4. OBIETTIVO: valutare l’utilità dei contenuti per le persone.
  5. IMPORTANZA: alta! Anche se non è un aggiornamento di base, questo update potrebbe essere considerato come un nuovo Panda o Penguin (due degli aggiornamenti più famosi di Google).
  6. LINGUA: questo aggiornamento per ora colpirà soltanto i contenuti in lingua inglese, ma Google ha già in programma di aumentarne la portata anche ai contenuti in altre lingue molto presto.
  7. CONTENUTI IMPATTATI: per il momento i contenuti impattati riguardano solo quelli della Ricerca Google. Non vengono impattati i contenuti su Google Discover o su altre piattaforme Google, ma questo potrebbe cambiare in futuro.
  8. ARGOMENTI: questo update riguarderà soprattutto i contenuti educativi online, l’intrattenimento, lo shopping e i contenuti relativi alla tecnologia.
  9. COME FUNZIONA: l’update introduce un nuovo “segnale” a livello di sito per valutare l’utilità dei contenuti: ciò significa che se il tuo dominio ospita un contenuto non utile secondo il motore di ricerca, verrà penalizzato l’intero sito web. E al contrario, la rimozione di tali contenuti può migliorare il posizionamento anche di altri contenuti dello stesso sito web.
  10. PENALIZZAZIONE: se Google identifica contenuti non utili sul tuo sito, anche a fronte della loro rimozione, potresti subire un periodo di penalizzazione dei tuoi contenuti, almeno finché Google non rileverà che i contenuti penalizzanti sono stati rimossi (secondo il motore di ricerca, la penalizzazione potrebbe durare anche dei mesi).

Linee guida per creare contenuti utili

Come sapere se uno dei tuoi contenuti potrebbe essere penalizzato da Google? Il motore di ricerca ci dà delle linee guida per orientarci nell’analisi dei contenuti. Affinché un contenuto sia utile, deve rispondere positivamente alle seguenti domande:

  • Troveresti il tuo contenuto utile, se fossi tu a leggerlo?
  • I tuoi contenuti dimostrano effettivamente conoscenza e competenza sull’argomento trattato?
  • Dopo aver letto il tuo contenuto, l’utente penserà di avere maggiori conoscenza sull’argomento trattato?
  • Gli utenti sentiranno di aver avuto un’esperienza soddisfacente?

Inoltre ricordati di seguire le linee guida sempre valide per la creazione di contenuti:

  • Scrivi per le persone, non per i motori di ricerca, pur rispettando le principali pratiche SEO;
  • Non ingannare gli utenti;
  • Chiediti se ciò che stai scrivendo è realmente d’aiuto per i tuoi utenti;
  • Evita link nascosti, pratiche volte a manipolare il ranking, contenuti di altri siti, parole chiave irrilevanti e tutti gli accorgimenti elencati da Google.

Un nuovo Google Panda?

Nel 2011 Google ha lanciato l’aggiornamento Panda, tuttora presente e funzionante nel suo algoritmo, con lo scopo proprio di premiare i contenuti di qualità andando a penalizzare pagine con contenuti duplicati, poco rilevanti e di scarso valore per l’utente. Si tratta dello stesso obiettivo di questo nuovo Helpful Content Update, che non va a sostituirsi a Panda, bensì ad aggiungersi.

Cosa fare in caso di penalizzazione?

Cosa fare se i tuoi contenuti vengono penalizzati dal nuovo update? La domanda è stata posta su Twitter ai rappresentati di Google, cercando di trovare diverse soluzioni alla casistica. C’è chi ha chiesto se non indicizzare i contenuti classificati come poco utili possa evitare le penalizzazioni a livello di sito: John Muller (Google Search Advocate) risponde che certamente in questo modo il contenuto non verrebbe più analizzato dal motore di ricerca, ma che senso avrebbe per l’utente capitare in un sito e navigare tra pagine di bassa qualità?

La soluzione alla penalizzazione potrebbe essere quella di eliminare i contenuti penalizzanti o, altrimenti, migliorarne la qualità per le persone, sempre mettendo in atto le pratiche SEO volte a dare maggior valore agli utenti.


Come analizzare e migliorare la qualità dei tuoi contenuti per evitare penalizzazioni? Se hai bisogno di supporto, affidati a un’agenzia SEO competente e attenta alle novità del settore.

Attraverso l’esperienza dei nostri consulenti SEO professionisti, saremo in grado di supportarti nell’analisi dei tuoi contenuti e nell’organizzazione della migliore content strategy volta a migliorare il posizionamento SEO delle tue pagine web ed evitare penalizzazioni.

Fissa una call assieme a noi per una consulenza.

Fissa una call


AvantGrade.com Servizi SEO


02/02/2023
Team Avantgrade
SEO&SEM

Come predire il podio di Sanremo grazie alla SEO

In queste settimane in cui il FantaSanremo impazza online e in tanti stanno facendo pronostici, anche noi ci siamo chiesti: c’è un modo per predire il podio di Sanremo ancor prima dell’inizio del Festival?Noi ci proviamo! Come? Grazie alla SEO.Abbiamo indagato a fondo i trend su Google ed ecco cosa…

approfondisci
13/12/2022
Team Avantgrade
SEO&SEM

La SEO nel 2023: cosa ci aspetta? 5 Trend da tenere d’occhio

Eccoci alle porte di un nuovo anno: il 2023 sta per iniziare ed è interessante analizzare quali saranno i trend SEO da tenere d’occhio per affrontare al meglio i mesi a venire. Ne abbiamo individuati 5, che partono però tutti dallo stesso punto fermo che chi fa SEO dovrebbe aver…

approfondisci
07/12/2022
Team Avantgrade
SEO&SEM

Google Helpful Content Update: l’aggiornamento ora è in tutte le lingue (dicembre 2022)

Ad agosto 2022 Google ha lanciato un nuovo aggiornamento del suo algoritmo volto a promuovere i contenuti di maggior valore per gli utenti. Se fino a ieri questo update si rivolgeva soltanto ai contenuti in lingua inglese, da oggi il motore di ricerca ha annunciato l’espansione…

approfondisci