Local SEO e Google My Business: vantaggi e consigli utili

In un ambiente digitale oggi sempre più competitivo, la Local SEO (uno dei servizi SEO che offriamo ai nostri clienti) rappresenta una grande opportunità per le attività locali di ritagliarsi visibilità nelle SERP (ovvero nelle pagine dei risultati di ricerca di Google) e nelle mappe di Google, implementando una strategia efficace.

In alcuni casi, sfruttando la geolocalizzazione dei risultati di ricerca, progetti verticali in chiave locale possono competere anche con i grandi aggregatori, che in molti settori tendono a monopolizzare la parte alta delle SERP.

Vediamo cos’è la Local SEO, i vantaggi che apporta e alcune strategie da mettere in atto, approfondendo anche come ottimizzare in modo efficace una scheda Google My Business.

Indice

Cos’è la Local SEO

Per Local SEO si intendono le attività volte a posizionare un sito web per le ricerche locali, ovvero le query che hanno, direttamente o indirettamente, una valenza legata a una specifica località o area geografica (che può essere una città, ma anche un quartiere).

Scrivendo “indirettamente” ci riferiamo al fatto che determinate ricerche attivino risultati legati alla posizione dell’utente, anche nei casi in cui quest’ultima non sia stata effettivamente inserita nella barra di ricerca di Google. Facciamo un esempio per chiarire questo concetto.

Se cerchiamo su Google “soccorso stradale” e ci troviamo a Milano, il motore di ricerca mi mostrerà risultati per lo più riferiti a questa città. La SERP potrebbe essere integrata con siti web molto autorevoli in chiave nazionale (per esempio l’ACI), ma la maggioranza dei riferimenti saranno servizi di soccorso stradale e carroattrezzi erogati a Milano.

Un risultato simile lo avremmo anche con tante altre query, come “ristoranti”, “psicologi”, “hotel”, “agenzia digital marketing” ecc. Tutte queste SERP vengono dette geolocalizzate, ovvero tendenti a restituire risultati legati alla posizione dell’utente, anche se questi non la esplicita nella query.

La motivazione è che la maggior parte degli utenti che effettuano ricerche del genere si aspetta di trovare risultati vicini alla propria posizione (soprattutto se la ricerca parte da un dispositivo mobile). Nel corso del tempo, Google si è adattato a questa esigenza.

Se, tornando all’esempio sopra, avessimo digitato invece “soccorso stradale Milano”, in tal caso il Search Engine avrebbe ripulito i risultati non locali, fornendo un quadro totalmente geolocalizzato.

Per capire se una SERP è geolocalizzata, ci vengono in aiuto anche le mappe di Google: se digitando una query il motore di ricerca le include nei risultati, abbiamo allora la conferma di trovarcene di fronte una del genere (vedremo più avanti come ottimizzare la visibilità nelle mappe attraverso le schede Google My Business).

Lo scopo della Local SEO è ottimizzare un sito web in modo da farlo rankare in posizione preminente per le ricerche locali esplicite e per quelle che hanno un intento simile.

Completando l’esempio sopra, abbiamo fatto un buon lavoro a livello di SEO locale se siamo visibili e otteniamo clic per “soccorso stradale Milano”, ma anche per la query secca “soccorso stradale” (con riferimento a utenti che, ovviamente, effettuano la ricerca trovandosi nella città lombarda). Nel secondo caso, il nostro sito è certamente ancor più autorevole agli occhi di Google.

Mutuando un’espressione che ben si adatta all’argomento che stiamo trattando, possiamo dire che le vie della Local SEO sono infinite. Tenendo come esempio la base “soccorso stradale”, potremmo lavorare per posizionarci, se valutiamo ci sia un mercato su Google, anche per query legate a determinati quartieri o aree della città metropolitana di Milano (magari long tail keyword).

La Local SEO si presta in modo estremamente efficace a quei business che erogano un prodotto/servizio esclusivamente su base locale, tra cui:

  • hotel, B&B, affittacamere;
  • ristoranti;
  • avvocati, psicologi, dentisti o altri professionisti con sedi e servizi locali;
  • fabbri, idraulici o altre attività basate sull’emergenza;
  • negozi di abbigliamento, sport ecc.

La massima espressione della rilevanza delle ricerche locali l’abbiamo, poi, con tutte le query che contengono “vicino a me”. Si tratta di un approccio che ha registrato, negli ultimi anni, una forte crescita, riferita ai più diversi ambiti (pizzerie vicino a me, dentisti vicino a me, negozi di sport vicino a me ecc.).

SEO Locale

I vantaggi della SEO locale

Vediamo, ora, insieme alcuni vantaggi della Local SEO:

  • minor competizione: si tratta, in realtà, di un’affermazione relativa (molto dipende dalle aree locali in questione). In linea di massima, però, una SERP locale potrebbe essere più “facilmente” attaccabile;
  • rilevanza e conversione: a fronte di volumi di ricerca in media inferiori, le SERP locali spesso presuppongono utenti con le idee più chiare sul tipo di servizio o prodotto che cercano. Dunque, tassi di conversione mediamente superiori. Per non parlare poi delle ricerche locali mosse dall’emergenza, come fabbri, carroattrezzi ecc., per cui gli utenti hanno l’esigenza di una soluzione rapida al loro problema e, generalmente, non dedicano tempi lunghi a confrontare i risultati che trovano su Google;
  • aggregatori: un sito web, espressione di un servizio con base locale rispetto alla relativa ricerca, potrebbe posizionarsi al di sopra di aggregatori molto autorevoli, sfruttando anche in questo caso fattori come prossimità e rilevanza;
  • visibilità nelle mappe: essere visibili sulle mappe può dare un grosso vantaggio competitivo, in quanto vengono in genere attivate prima dei risultati organici (vedremo a breve alcune best practice di ottimizzazione per Google My Business).

Strategie di Local SEO

Approfondiamo, allora, alcune delle strategie di posizionamento SEO locale, nell’ottica di aumentare la propria visibilità e, conseguentemente, le conversioni:

  • ottimizza il sito web affinché sia visualizzato in modo efficace su smartphone e tablet;
  • fai in modo che indirizzi e numero di telefono dell’attività siano ben visibili sul sito (header e/o footer) e che ci sia una corrispondenza tra questi dati e la scheda Google My Business;
  • serviti dei dati strutturati per comunicare a Google la posizione e la natura local della tua attività;
  • prenditi del tempo per effettuare un’efficace ricerca delle parole chiave in ottica locale: non solo banalmente “servizio + città”, ma anche eventuali keyword di coda lunga, che potrebbero risultare più semplici da posizionare, con elevati tassi di conversione;
  • ottimizza i tag fondamentali del sito web, popolandoli con le parole chiave selezionate;
  • crea una struttura del sito web facilmente navigabile sia dai bot sia dagli utenti e non tralasciare di dedicarti anche agli aspetti legati alla user experience e alla CRO;
  • approccia anche la link building in ottica local, ricercando, per esempio, siti di news o portali locali con una forte rilevanza geografica rispetto al prodotto o servizio che si porta a mercato;
  • non tralasciare l’apporto indiretto che anche il lavoro sui social network può fornire nel far crescere la rilevanza di un sito web in ambito locale.

Come ottimizzare una scheda Google My Business

Google My Business (GMB), com’è noto, è un servizio gratuito offerto dal colosso di Mountain View, che consente di comunicare una serie di informazioni su attività con sedi fisiche all’interno di un determinato territorio.

Si tratta di uno strumento estremamente efficace lato SEO local, per ottenere visibilità sulle mappe di Google con riferimento a:

  • ricerche dirette (utenti che cercano il brand specifico);
  • ricerche di tipo discovery (utenti che cercano un determinato prodotto o servizio);
  • ricerche indirette (utenti che cercano un brand correlato).

Vediamo alcuni spunti su come ottimizzare una scheda Google My Business:

  • completezza: inserisci tutte le informazioni specifiche sulla tua attività (indirizzo, numero, sito web, categoria, orari ecc.) e assicurati siano aggiornate, anche con riferimento a chiusure per festività;
  • recensioni: le review sono molto importanti. Dedica del tempo a predisporre un piano per l’ottenimento e la gestione delle recensioni nella scheda My Business;
  • foto: aggiungi quelle relative all’attività, selezionandole con cura per qualità, pertinenza e coerenza con l’immagine del tuo brand;
  • titolo: prenditi del tempo per ottimizzare il titolo della scheda, inserendo, in modo non troppo forzato, anche le parole chiave importanti;
  • prodotti e servizi: compila in modo completo ed attinente la parte relativa ai prodotti e servizi della scheda;
  • post: serviti dello strumento post offerto da GMB. Si tratta di una feature che consente di mostrare brevi messaggi associati alla tua scheda. I post possono essere parecchio efficaci lato marketing (mostrando un coupon o un’offerta specifica, magari con un periodo di validità limitato).

Conclusioni

In base a quanto visto insieme finora, la Local SEO si presenta come un universo in cui, oltre alle best practice tipiche dell’ottimizzazione “generale” per i motori di ricerca, si affiancano strategie e attività tipiche in ottica locale.

Se ti serve aiuto nella definizione e implementazione di un’efficace strategia di Local SEO, fissa un appuntamento: ne definiremo insieme il percorso e gli obiettivi. Articolo scritto in collaborazione con Francesco B.

Fissa una call

14/10/2021
Team Avantgrade
SEO&SEM

Sitemap: cos’è, come crearla e perché è importante nella SEO

Sai cos’è la Sitemap? Si tratta di un elemento che, soprattutto per i siti di grandi dimensioni come gli e-commerce, ha una duplice e non trascurabile importanza perché consente agli utenti di orientarsi con facilità migliorando la UX, e a Google e ai motori di ricerca di individuare e comprendere…

approfondisci
13/10/2021
Team Avantgrade
SEO&SEM

Errore 404 (not found): cos’è e come risolvere

Tra i codici di stato nei quali si può incappare durante la navigazione web, l’errore 404 (not found) è certamente uno dei più diffusi. Considerato da alcuni come uno spauracchio lato SEO, vedremo in realtà che, a meno che non ci si trovi di fronte a un numero considerevole di…

approfondisci
10/09/2021
Team Avantgrade
SEO&SEM

Come creare un account Google Ads: la guida completa per iniziare

Stai cercando una guida passo a passo su come creare un account Google Ads? Sei nel posto giusto! La nostra agenzia di digital marketing ha tutte le informazioni che ti servono. Se dopo un’attenta analisi del mercato hai deciso di voler iniziare a fare…

approfondisci