Sitemap: cos’è, come crearla e perché è importante nella SEO

sitemap: cos'è e come crearla

Sai cos’è la Sitemap? Si tratta di un elemento che, soprattutto per i siti di grandi dimensioni come gli e-commerce, ha una duplice e non trascurabile importanza perché consente agli utenti di orientarsi con facilità migliorando la UX, e a Google e ai motori di ricerca di individuare e comprendere la struttura di un sito web.

Vediamo nel dettaglio cos’è la sitemap XML, quali altri formati esistono e la sua notevole valenza lato SEO, scoprendo anche come generarla e inviarla a Google tramite Google Search Console.

Indice

Che cos’è la sitemap

Si tratta di un file che contiene gli URL (pagine, immagini e altre risorse) di un sito web: è come una cartina che può aiutare l’utente a orientarsi e il motore di ricerca a comprenderne e “digerirne” le sezioni e i contenuti.

I crawler dei motori di ricerca scannerizzeranno comunque il sito web e la presenza di una sitemap non compensa la creazione di infrastrutture poco friendly lato SEO ma, in ogni caso, l’automatismo avrà in un unico file la “sintesi” del sito e questo, come vedremo, soprattutto per quelli molto grandi può risultare un supporto estremamente valido.

Quando ci si concentra sull’importanza della sitemap lato SEO si fa riferimento al file in formato XML. Prima di concentrarci sulla sua utilità ai fini di indicizzazione, distinguiamone i diversi tipi.

Differenza tra sitemap.xml e sitemap.html

Le sitemap possono essere categorizzate distinguendole in due formati:

  • XML: uno standard adottato da Google e da altri motori di ricerca. Lo scopo è, appunto, quello di fornire ai webmaster la possibilità di creare e comunicare al motore di ricerca un file utile per interpretare più facilmente le diverse sezioni e i contenuti di un sito web;
  • HTML: una pagina rivolta all’utente che offre una panoramica del sito. Si tratta di un elemento abbastanza desueto nel web di oggi (sono sempre meno i siti che creano una sitemap HTML e la offrono agli utenti). Lo scopo di questo formato è quello di favorire la user experience (l’utente ha, in un’unica pagina, un quadro delle varie sezioni, che può raggiungere con un clic). In generale, però, se il sito è costruito in modo semplice, logico e razionale, si può anche farne a meno.

A questi due tipi, bisogna affiancare le cosiddette sitemap speciali (per esempio, quelle contenenti solo le immagini) che possono, a loro volta, essere create e inviate a Google tramite Search Console.

Mano che disegna una sitemap

Sitemap XML e utilità SEO

L’utilità lato SEO è relativa al tipo di sito web. Se ne abbiamo di fronte uno contenente dieci pagine, magari linkate nel main menu, la sua presenza o meno è un aspetto del tutto irrilevante. Discorso diverso, invece, per i siti di grandi dimensioni, come un e-commerce.

La guida Google ci viene in aiuto nel capire quando è importante realizzarla, ma possiamo evidenziare che può essere efficace e necessaria soprattutto nei:

  • siti di grosse dimensioni: le tante pagine e sezioni del sito potrebbero confondere il motore di ricerca. La sitemap, in questo caso, è un supporto all’interpretazione del sito stesso;
  • siti con pagine e sezioni non ben collegate: impostare in tal modo un sito web è, lato SEO, un approccio non virtuoso. In questo caso però, la presenza della sitemap può almeno in minima parte compensare la struttura scarsamente SEO friendly;
  • siti nuovi: per i siti appena pubblicati – e che, dunque, non beneficiano di backlink da altri siti – l’ausilio di una sitemap XML ai fini della prima indicizzazione è un aspetto da non sottovalutare;
  • siti con diversi contenuti multimediali: in caso di massiccia presenza di immagini, video o altri elementi multimediali, può tornare davvero utile ai fini dell’indicizzazione.

Una sitemap XML, invece, ha un’importanza trascurabile nei:

  • siti di piccole dimensioni: classificati come tali quando non superano le 500 pagine circa;
  • siti ben strutturati: progetti web dove le diverse sezioni sono linkate e collegate in modo virtuoso e gerarchico (in questi casi però, se il sito è di grandi dimensioni, comunicare comunque una sitemap è una pratica fortemente consigliata);
  • file multimediali: siti con presenza scarsa di immagini o altri contenuti multimediali potrebbero fare anche a meno di una sitemap.
Importanza della sitemap nella SEO.

Come creare una sitemap XML

Ora che abbiamo visto cos’è e la sua importanza in ambito SEO, vediamo come crearne una.

Se siamo di fronte a siti statici non realizzati con CMS, è possibile generarla attraverso servizi web come, per esempio, quelli offerti da xml-sitemaps.com.

Inserito l’URL del sito per il quale si necessita di una sitemap, questa viene poi creata in modo automatico. Completata la scannerizzazione, il file XML andrà scaricato e inserito nella root principale dove è ospitato il sito web.

Decisamente più semplice crearne una nuova con un CMS, dove in genere esistono estensioni e plugin che la generano e la aggiornano in modo del tutto automatico. Quest’ultimo aspetto è essenziale nei siti dinamici, in cui vengono creati sempre nuovi contenuti, che vanno quindi aggiunti alla sitemap XML.

Su WordPress, in particolare, segnaliamo due plugin: Yoast e Rank Math.

Una volta creata, in genere raggiungibile aggiungendo sitemap.xml all’URL principale del sito web.

Ecco, per esempio, la nostra: https://www.avantgrade.com/sitemap.xml.

Come inviare la sitemap a Google

Lo step finale, dopo la creazione, prevede di comunicare la nostra sitemap.xml a Google tramite l’utilissimo strumento di Search Console. Nel menu verticale di sinistra, all’interno della dashboard, è presente proprio la voce “Sitemap”.

Come possiamo vedere nell’immagine, sarà sufficiente inserire l’URL della sitemap e inviarla. Nel box subito sotto è, invece, possibile monitorarne lo stato, comprendendo se l’invio sia riuscito e se siano presenti eventuali errori. La colonna “URL rilevati” ci restituisce una sintesi delle pagine acquisite dal tool made in Google.

Come inviare una sitemap in Search Console

Conclusioni

Creare e comunicare una sitemap XML è un aspetto d’ottimizzazione lato SEO da non trascurare mai, soprattutto nei siti di notevoli dimensioni. Se, per esempio, si gestisce un e-commerce, è certamente un tassello fondamentale nelle attività di posizionamento. È possibile approfondire questo aspetto nell’articolo: SEO per e-commerce.

Generare e aggiornare una sitemap può essere un’attività semplice o complessa, a seconda del tipo di CMS o sistema utilizzato per gestire i contenuti e le pagine del sito web.


Attraverso l’esperienza dell’agenzia SEO Avantgrade.com, potrai fare crescere il tuo business. Progettiamo piano e azioni SEO e SEM su misura per te e ti affianchiamo offrendoti competenze e consulenza di alto livello. Fissa una chiamata per fare crescere il tuo progetto web.

Fissa una call

AvantGrade.com Servizi Digital Marketing


Articolo scritto in collaborazione con Francesco B.

02/02/2023
Team Avantgrade
SEO&SEM

Come predire il podio di Sanremo grazie alla SEO

In queste settimane in cui il FantaSanremo impazza online e in tanti stanno facendo pronostici, anche noi ci siamo chiesti: c’è un modo per predire il podio di Sanremo ancor prima dell’inizio del Festival?Noi ci proviamo! Come? Grazie alla SEO.Abbiamo indagato a fondo i trend su Google ed ecco cosa…

approfondisci
13/12/2022
Team Avantgrade
SEO&SEM

La SEO nel 2023: cosa ci aspetta? 5 Trend da tenere d’occhio

Eccoci alle porte di un nuovo anno: il 2023 sta per iniziare ed è interessante analizzare quali saranno i trend SEO da tenere d’occhio per affrontare al meglio i mesi a venire. Ne abbiamo individuati 5, che partono però tutti dallo stesso punto fermo che chi fa SEO dovrebbe aver…

approfondisci
07/12/2022
Team Avantgrade
SEO&SEM

Google Helpful Content Update: l’aggiornamento ora è in tutte le lingue (dicembre 2022)

Ad agosto 2022 Google ha lanciato un nuovo aggiornamento del suo algoritmo volto a promuovere i contenuti di maggior valore per gli utenti. Se fino a ieri questo update si rivolgeva soltanto ai contenuti in lingua inglese, da oggi il motore di ricerca ha annunciato l’espansione…

approfondisci