Come creare un Piano editoriale per Instagram: idee, esempi e template scaricabile

Gestisci i social network della tua azienda ma ogni volta che devi pubblicare qualcosa sulla tua pagina Instagram, vieni colto dal blocco dello scrittore? Segui questa guida completa su come creare un piano editoriale per Instagram in maniera efficace, veloce e performante.

Alla fine dell’articolo, scarica il nostro template per il tuo piano editoriale e aumenta la qualità dei tuoi contenuti grazie a una strategia studiata e ottimizzata.

Indice

Cos’è un piano editoriale Instagram

Per una strategia di comunicazione efficacie è indispensabile partire dalla programmazione. Il piano editoriale per Instagram è un vero e proprio calendario che racchiude i contenuti che hai intenzione di pubblicare nelle settimane o nei mesi successivi.

Per ogni giornata del calendario editoriale, saranno elencate le pubblicazioni in programma. In questo modo avrai una visione strategica del tuo lavoro, riuscirai a organizzarti al meglio ed evitare di ritrovarti all’ultimo minuto a pensare a quale argomento trattare nel prossimo post, correndo il rischio di pubblicare frettolosamente e senza creare valore aggiunto.

Ora che abbiamo chiarito cos’è un piano editoriale Instagram, vediamo più nel dettaglio come crearne uno in 5 semplici passaggi.

Come creare un piano editoriale Instagram

Sei pronto a partire con la tua comunicazione su Instagram? Allora non perdiamo tempo e vediamo subito come creare un piano editoriale in maniera veloce ed efficace in cinque semplici passaggi.

1. Studia l’audience

Per prima cosa, devi capire a chi stai parlando e cosa vuoi comunicare. Sembra una domanda scontata, ma non lo è: molte strategie finiscono per fallire proprio perché chi le attua non ha ben chiaro il destinatario della sua comunicazione.

Facciamo degli esempi concreti per capire meglio di cosa stiamo parlando.

Immaginiamo che tu abbia un e-commerce di abbigliamento ecosostenibile: a chi parleresti su Instagram? Se è vero che tutti quanti acquistano vestiti, è anche vero che nel tuo caso si tratta di vestiti prodotti in maniera sostenibile. Ti rivolgerai dunque a quella particolare fetta di persone molto attenta all’ambiente.

O ancora, pensa di avere una pizzeria che offre ai clienti la possibilità di personalizzare l’impasto in dieci modi diversi. Proprio come nell’esempio precedente, sebbene sia vero che tutti quanti mangiamo (e specialmente, che tutti amiamo mangiare la pizza!), è anche vero che la tua offerta è particolare, differenziata e molto attrattiva per coloro che hanno specifiche esigenze, come ad esempio chi può mangiare solo pizza senza glutine, oppure solo impasto integrale!

Rivolgiti quindi a una precisa nicchia per attirare l’attenzione dei clienti giusti. Non puntare alla massa: potrebbe non funzionare.

2. Controlla i competitor

Instagram è uno dei social media più diffusi al mondo: aspettati di trovare già attivi i tuoi principali competitor (o almeno gran parte di loro). Per creare il tuo piano editoriale Instagram, prima di pensare alla pubblicazione dei contenuti, controlla quello che fanno i concorrenti. Di seguito le principali domande da porsi per fare un’analisi dei competitor su Instagram:

  • Quanto spesso i tuoi concorrenti pubblicano contenuti? Si limitano a un post a settimana o sono presenti quotidianamente? Questo dato varia solitamente in base al settore. Se lavori per un quotidiano, il tuo audience si aspetterà da te una o più notizie fresche ogni giorno. Se invece hai un salone di parrucchieri, potrebbe bastare una pubblicazione più sporadica.
  • Di cosa parlano? Quali sono gli argomenti specifici trattati dai tuoi concorrenti? Torniamo all’esempio della pizzeria con una vasta scelta di impasti: sebbene sia un posizionamento differenziante, di sicuro esistono già altri ristoranti a offrire un servizio simile. Concentrati a guardare le pubblicazioni e a capire quali contenuti prediligono: foto delle pizze? Dei clienti soddisfatti? Video del locale? Fondamentale è capire quali contenuti attirano più l’attenzione.
  • Che tipo di formati prediligono? Senz’altro sai che su Instagram è possibile pubblicare tantissimi format di contenuto diversi. Dai semplici post, alle IGTV, dai video ai Reels alle stories. Per non parlare delle guide e di Instagram Shops. Capire quali contenuti prediligono i competitor e quali risultati ottengono può già darti una chiara visione di ciò che funziona nel tuo settore.
  • Quanti follower hanno? Dopo aver analizzato dal punto di vista qualitativo i tuoi concorrenti, è tempo di guardare i numeri. Capire quanti follower hanno i competitor è interessante per due motivi: ti dà un’idea dell’ampiezza dell’audience a disposizione per la tua nicchia di mercato; crea un benchmark importante. Per comprendere se la tua comunicazione ha successo o meno, infatti, è inutile confrontarsi con i grandi influencer (a meno che tu non sia uno di loro!), meglio puntare al confronto delle tue performance con quelle della concorrenza diretta.
  • Qual è il loro engagement rate? I follower su Instagram sono un dato troppo generico per comprendere la qualità di una strategia di comunicazione. Il vero dato da considerare è l’engagement rate (tasso di coinvolgimento), che indica la percentuale di pubblico che davvero è interessata ai tuoi contenuti.

3. Scegli uno stile definito

Non giriamoci intorno: Instagram è un social network che punta tutto sull’estetica e l’armonia grafica dei contenuti. Prima di pianificare il tuo calendario editoriale, quindi, scegli uno stile definito per ogni tuo post. Considera colori, font, tipo di immagini/video e tone of voice in linea con la tua brand essence. Sii coerente e mantieni questa scelta nel tempo. Il tuo profilo apparirà senza dubbio più curato, studiato e preciso. Il pubblico apprezzerà!

4. Seleziona gli argomenti

Lo abbiamo visto nell’analisi dei competitor: capire quali argomenti e quali formati utilizzare è importantissimo per avere successo su Instagram. Quindi, dopo aver compreso cosa fanno gli altri, è tempo di scegliere cosa farai tu. Selezionare gli argomenti è di estrema importanza per poi creare il tuo calendario editoriale Instagram.

Il nostro consiglio è quello di testare all’inizio cosa il tuo pubblico preferisce e prediligere quei contenuti per i mesi futuri. Ricerca la tua unicità e una volta trovata, conquisterai il tuo audience!

5. Pianifica i contenuti

Ci siamo: sei pronto per creare il tuo calendario editoriale Instagram. Hai capito a quale pubblico rivolgerti, quali contenuti prediligere, quale stile comunicativo utilizzare. Adesso si parte con la pianificazione. Per farlo, avrai bisogno di un vero e proprio calendario di contenuti, che potrai creare e programmare secondo quanto deciderai: non c’è una regola! Potrai decidere di preparare tutti i contenuti del mese in una volta sola e poi programmarli, oppure gestirli quotidianamente a seconda del calendario.

Seguici su Instagram

Piano editoriale Instagram: esempi e idee

Ti abbiamo spiegato cos’è un piano editoriale Instagram e come crearne uno, ma forse c’è ancora un tassello che manca prima di partire con la creazione del tuo piano: gli esempi. Ti riportiamo quindi alcune idee da cui prendere spunto.

  • Esempio di piano editoriale Instagram usando un foglio di calcolo. Le celle ti aiuteranno nella creazione di tabelle e calendari semplicissimi, veloci da modificare e chiari già a prima vista.
esempio calendario editoriale Instagram con fogli di calcolo
esempio calendario editoriale Instagram con fogli di calcolo
  • Esempio di piano editoriale Instagram usando Canva. Se sei un amante delle grafiche accattivanti, ma hai pochi strumenti a disposizione, ti consigliamo di utilizzare Canva. Cerca all’interno del tool la parola “calendario”, seleziona e personalizza il template che più di piace.
Piano Editoriale Instagram con Canva
Esempio Piano Editoriale Instagram con Canva
  • Esempio di piano editoriale Instagram usando Google Calendar. Se al contrario del caso precedente, non hai nessuna voglia di cimentarti in una grafica accattivante per il tuo piano editoriale, massimizza la resa e risparmia tempo utilizzando Google Calendar. Programma direttamente dal tuo calendario i post che intendi pubblicare e l’orario a cui vorresti farlo. Aggiungi nelle note tutti i dettagli (copy, immagine, eventuali link…). Il calendario ti manderà anche una notifica per ricordarti di pubblicare (se già non hai programmato il post). Più semplice di così!
Esempio Calendario Editoriale Instagram con Google Calendar
Esempio Calendario Editoriale Instagram con Google Calendar

Scarica il template per il tuo piano editoriale

Ora che sai davvero tutto su come creare un piano editoriale per Instagram, abbiamo una sorpresa per te! Scarica il nostro template e personalizzalo con i tuoi contenuti. Potrai usarlo per Instagram o per altri social media, con le dovute accortezze.

SCARICA IL TEMPLATE

Conclusioni

I Social Media sono un canale di comunicazione davvero importante da presidiare con la giusta strategia di comunicazione. Farlo in maniera professionale e programmata è fondamentale per riuscire nell’intento. Abbiamo visto assieme i vantaggi che un buon piano editoriale apporta e come crearne uno. Ora bisogna solo mettere in pratica quanto appreso!

A volte, però, per raggiungere ambiziosi obiettivi, la pubblicazione organica potrebbe non essere sufficiente: all’interno del tuo piano editoriale potresti aver bisogno di inserire anche la programmazioni di advertising mirata sul pubblico giusto, in modo da aumentare il tuo bacino di utenti e incrementare i risultati. A questo ci pensa il social media marketing!

Attraverso l’esperienza dei consulenti SEO e SEM di Avantgrade.com, potrai fare crescere il tuo business. Progettiamo piano e azioni di digital strategy su misura per te e ti affianchiamo offrendoti competenze e consulenza di alto livello. Fissa una chiamata per fare crescere il tuo progetto web.

Fissa una call


AvantGrade.com Agenzia Digital Marketing


10/08/2021
Team Avantgrade
Social Marketing

Tutte le dimensioni delle immagini su Facebook: copertina, profilo, post, eventi, gruppi

Vuoi utilizzare al meglio i social media e ti stai domandando quali sono le dimensioni delle immagini su Facebook? Rispondere a questa domanda non è così banale. Sono tante le misure da conoscere per tutti i formati disponibili: post, copertine delle pagine, dei gruppi e degli…

approfondisci
20/07/2021
Team Avantgrade
Social Marketing

Pinterest Ads: come funziona? I vantaggi della pubblicità su Pinterest

Se conosci Pinterest, saprai bene che si tratta di una piattaforma a metà strada fra un social network e un motore di ricerca, con contenuti visivi di grande impatto. Utilizzato da milioni di utenti in tutto il mondo, come ogni altro social media anche Pinterest ha introdotto la sua piattaforma…

approfondisci
04/05/2021
Team Avantgrade
Social Marketing

LinkedIn Ads: costi e vantaggi

L’advertising su LinkedIn può essere uno strumento di conversione molto potente nelle mani di consulenti e imprenditori, a patto però di inserirlo in una strategia con obiettivi di marketing ben definiti. In caso contrario, i costi in media più elevati dei LinkedIn Ads possono trasformare errori…

approfondisci