Tre modi per rendere il sito più Green

energy efficiency

Il web inquina? Se sai già rispondere a questa domanda, probabilmente conoscerai il nostro progetto Karma Metrix, nato proprio dall’esigenza di consapevolizzare tutti noi sull’impatto del digital nei confronti dell’ambiente.

Tutto ciò che avviene online, infatti, produce inquinamento. Se hai un sito web, è bene conoscere l’impatto in termini di CO2 che le pagine del tuo sito possono produrre, per poi ricercare soluzioni in grado di rendere la tua attività digitale più sostenibile.

In questo articolo ti raccontiamo tre metodi che possono ridurre la produzione di anidride carbonica di un sito web e rendere la tua attività più green.

Indice

Il digitale inquina?

Già dall’introduzione di questo articolo lo avrai capito: il digitale inquina, e non poco. Oggi infatti, Internet è il quarto paese al mondo per emissioni di CO2. Nei prossimi 5 anni, l’industria tecnologica nel complesso potrebbe utilizzare fino al 20% dell’elettricità mondiale. Dati che fanno riflettere e forse anche abbandonare l’idea che ciò che avviene online non abbia impatto sull’ambiente.

Ci sono però anche delle buone notizie: questo impatto può essere ridotto attraverso azioni consapevoli che anche tutti noi ogni giorno possiamo mettere in pratica (se non l’hai ancora fatto, dai un’occhiata al nostro decalogo della sostenibilità online).

Tre metodi per rendere il tuo sito più ecosostenibile

Se hai un sito web, inoltre, attraverso alcune accortezze puoi ridurre la produzione di CO2 delle tue pagine web. I piccoli miglioramenti, se moltiplicati per tutte le visite registrate sul tuo sito, possono portare cambiamenti reali verso la sostenibilità. Nei prossimi paragrafi vediamo tre metodi per diminuire la produzione di anidride carbonica delle pagine web e rendere il tuo sito più green.

Riduci il consumo di energia

Attraverso l’uso dell’elettricità, Internet genera CO2 che proviene principalmente da 3 fonti: i dispositivi che utilizziamo per accedere a Internet, il trasporti dati nella rete, i  web server che ospitano i nostri dati (e il relativo back up).

I computer si surriscaldano e rallentano. I server sono particolarmente vulnerabili e utilizzano quantità straordinarie di energia per essere mantenuti al fresco (circa 16-19 gradi costanti). Per questo motivo le principali server farm di Google si trovano in posti freddi e Microsoft ha persino provato a mettere i data center sotto il mare.

Fonte: Google

Rendere il tuo sito più veloce ed efficiente dal punto di vista energetico è una scelta sia intelligente che ecosostenibile. Ecco alcune leve che puoi usare: 

  • Riduci il numero di risorse utilizzate:  tutto ciò che carichi sul tuo sito ha un impatto, anche una piccola immagine JPG che si attiva su migliaia di caricamenti di pagine. Tutto ciò che puoi fare per ridurre il numero di file effettivi richiesti, ridurrà di conseguenza la tua produzione di carbonio. Puoi utilizzare la nostra demo Karma Metrix per stimare la produzione di CO2 delle tue pagine web;
  • Ottimizza le immagini:  se c’è una cosa che puoi fare per aumentare l’efficienza energetica del tuo sito è l’ottimizzazione delle tue immagini. Un punto davvero fondamentale ma allo stesso tempo semplice per diventare più green;
  • Riduci le dimensioni di JPG e PNG oppure passa al formato più leggero WebP . Anche un’agenzia SEO come noi deve fare le pulizie in casa!
  • Carica le Immagini in Lazy Loading: il caricamento lento significa che i file immagini vengono caricati solo quando sono richiesti nella navigazione o nello scroll di pagina. Le immagini nella parte superiore della pagina vengono sempre caricate, mentre quelle più in basso vengono caricate solo nel momento in cui l’utente scorre la pagina web. Quindi, se l’utente non continua la lettura fino alla fine della pagina, l’immagine non si carica e non produce CO2.

Migliora la UX per gli utenti

Sempre più persone preferisco navigare su siti che vanno dritti al punto e ti permettono di ottenere le informazioni che cerchi in meno tempo e con un’esperienza utente positiva all’interno della pagina web. La User Experience diventerà a breve anche fattore di posizionamento SEO, a seguito del prossimo Google Page Experience Update. Avere una buona UX risulta quindi fondamentale in termini di ranking. Di seguito tre punti chiave per migliorare la tua User Experience e ottenere benefici non solo in termini di posizionamento, ma anche di ecosostenibilità:

  • Presta attenzione alla navigazione: metti in atto azioni che rendano i tuoi contenuti più facilmente reperibili. Questo si tradurrà in un minor numero di pagine caricate e quindi in una minore quantità di CO2 emessa;
  • Migliora l’architettura delle informazioni: anche alcuni segnali sulla pagina come i breadcrumbs e la chiarezza degli anchor text aiutano gli utenti a trovare i contenuti più velocemente;

Migliora i risultati della ricerca interna

Quanto spesso ti capita di perdere molto tempo alla ricerca di determinati contenuti in un sito web? Per facilitare la navigazione dell’utente, è sempre bene introdurre un motore di ricerca interno al sito. Questo strumento ha una doppia importantissima funzionalità: da una parte aiuta il marketing fornendo insights incredibili, dall’altra riduce il numero di caricamenti permettendo all’utente di trovare ciò che cerca in meno tempo.

Conclusioni

In AvantGrade.com siamo molto attenti ai temi della sostenibilità e da anni ci impegniamo a ricercare metodi per ridurre l’inquinamento dei siti web e rendere il digitale un luogo più ecosostenibile. Se anche tu desideri che il tuo sito riduca il suo impatto ambientale, contattaci e raccontaci il tuo progetto: attraverso il nostro algoritmo Karma Metrix Energy Efficient website saremo in grado di fornirti dati dettagliati sull’impatto ambientale delle tue pagine web e una strategia efficace per rendere il tuo business ancora più green.

Fissa una call

31/08/2021
Ale Agostini
Digital Marketing

Carbon Neutrality e Google

Crescita e sostenibilità: due concetti che molto spesso divergono senza trovare un punto d’incontro. Proprio per questo si sente parlare di azienda ad impatto zero o carbon neutrality: si tratta di realtà che pongono una rilevante importanza alla sostenibilità ambientale operando nella maniera più green possibile (anche un’azienda cliente della…

approfondisci
04/08/2021
Team Avantgrade
Digital Marketing

Sostenibilità Digitale: le squadre di Serie A con i siti più eco green

Anche il web inquina, compresi i siti della nostra squadra di calcio del cuore! In vista dell’inizio del prossimo campionato, abbiamo stilato per la seconda volta la classifica del campionato della sostenibilità *, analizzando le homepage dei siti web delle squadre di Serie A per rilevare la produzione di CO2…

approfondisci
03/08/2021
Team Avantgrade
Digital Marketing

Frequenza di rimbalzo o bounce rate: cos’è, come calcolarla e ridurla

Tra le metriche che ci vengono in soccorso nel misurare la qualità del traffico verso un sito web, una delle più importanti è la frequenza di rimbalzo, anche detta bounce rate. Il suo valore, anche quando elevato, va comunque interpretato in base alle caratteristiche e agli obiettivi di un determinato…

approfondisci