Migliorare le conversioni del funnel: 12 idee utili

migliorare il funnel di conversione
Team Avantgrade
29/10/2020

Nel precedente articolo abbiamo parlato di che cosa è un funnel di marketing e di come costruirlo. In questo articolo parleremo di come ottimizzarlo.

Partiamo dalla parte più alta del funnel, la visibilità sui motori di ricerca. In altre, parole puoi ottenere più traffico, conversioni e vendite senza dover investire ulteriormente sul marketing.

INDICE

Ottimizzare la fase di consapevolezza

L’obiettivo di questa fase è di migliorare il volume di traffico, quindi ecco 4 idee semplici da applicare.

1. Migliorare il CTR (Click-through rate)

Il CTR viene definito come la percentuale di visite in base alle impressioni generate. Per esempio, se il tuo sito genera 100.000 impressioni al mese ed il tuo traffico è di 10.000 visite, il tuo CTR sarà calcolato come segue: 100.000/10.000= 10%. Perchè il CTR organico è importante?

Migliorare il tuo CTR è un’attività fondamentale ed è strettamente legato ad un ranking migliore. Se Google vede che più persone cliccano al tuo sito dai risultati di ricerca (un’informazione che Google condivide in Search Console), allora significa che il tuo sito è utile e per questo potrebbe essere premiato con un salto nelle posizioni. Detto questo, andiamo a vedere alcune idee per migliorarlo.

2. Identifica il CTR basso ed incrocialo con impressioni alte

Per fare questa analisi è sufficiente controllare il report di Search Console, andare su Performance e filtrare i dati in base alle Impressioni.

Fonte: Google Search Console

In questa dashboard possiamo vedere chiaramente quali query di ricerca hanno un alto potenziale e possiamo iniziare a pensare a che cosa causa il CTR così basso.

3. Testa i titoli di pagina

I titoli di pagina sono quelli che appaiono sui risultati di ricerca.

Fonte: Serp di Google.it

Questo metodo comporta il cambiamento dei titoli di pagina per trovare quelli che ottengono più clic. Ci sono delle buone pratiche che si possono applicare e vediamo insieme quali sono:

  • Utilizza parentesi nei titoli. Una ricerca di HubSpot conferma che le parentesi aumentano il CTR del 40%;
  • Aggiungi un numero nel titolo. Un’altra ricerca di Conductor pubblicata su Moz ha scoperto che i numeri nei titoli di pagina aumentano il CTR del 36%.

Per questo motivo noi abbiamo aggiunto un numero al titolo di questo articolo.

4. Rispondi alle domande dei tuoi potenziali clienti

Se rispondi correttamente e con informazioni utili alle domande che i tuoi clienti ti fanno, allora metti il tuo sito nella posizione giusta per essere trovato. Perchè?

Perchè stai allineando quello che scrivi con quello che i tuoi utenti stanno cercando. Come rispondere alle domande? Crea una sezione Domande Frequenti. In questa sezione puoi rispondere alle domande relative ai prezzi dei tuoi prodotti, rimborsi, spese di spedizione e altro. In questo modo accresci il valore e la credibilità del tuo brand e del tuo prodotto perchè la trasparenza premia. Google potrebbe anche premiarti con le FAQ snippet, ovvero le domande che compaiono direttamente nei risultati di ricerca.

Fonte: Serp di Google.com

Ottimizzare la fase di interesse

In questa fase del funnel i tuoi visitatori hanno visto il tuo sito sui vari canali, hanno cliccato ad un link e sono arrivati sulle tue pagine. L’obiettivo è farli restare, senza andare via. Cosa dovresti fare per aumentare l’interesse verso il tuo brand?

I tuoi utenti non sviluppano un interesse verso di te perchè i tuoi prodotti sono simili alla tua concorrenza. In realtà, stanno cercano qualcosa di diverso e se riesci a differenziarti allora genererai interesse. Vediamo un paio di idee su come differenziarsi.

L’efficacia dei pop up non si discute. I pop up servono per aumentare gli iscritti alla newsletter, a promuovere offerte speciali e a tanti altri propositi. Noi ti consigliamo di testare varie soluzioni per migliorare la performance ma un paio di buone pratiche sono obbligatorie:

  • Il design deve essere accattivante e professionale;
  • L’offerta irrinunciabile e rilevante rispetto alla pagina in cui compaiono.

Se non hai le idee chiare, prova ad usarli anche per fare delle domande ai tuoi visitatori e capire meglio cosa potrebbe sviluppare il loro interesse.

6. Proponi contenuti rilevanti

In questa fase dello sviluppo dell’interesse, i tuoi visitatori sono già sul sito quindi prova a scrivere contenuti che trattano temi interessanti e non solo parole chiave. Come abbiamo fatto noi per questo articolo su come ottimizzare il funnel, che rientra nel tema principale del marketing funnel.

In questo modo aumenti la visualizzazione di pagine e l’interesse che le persone hanno non solo verso il tuo articolo (che in isolamento di solito raccoglie pochi frutti) ma che dimostrano verso l’intero argomento che stai trattando in più articoli.

Ottimizzare la fase di decisione

Una volta trovato il modo di generare interesse, puoi utilizzare le seguenti tecniche per far compiere ai tuoi utenti un’azione importante. L’obiettivo di questa fase è di trovare il modo più efficace. Vediamo alcune idee.

7. Email Marketing

 Dopo che sei riuscito a costruire una lista di contatti, puoi segmentarli in gruppi e creare campagne personalizzate. Considera queste buone pratiche:

  • Da chi provengono le email, aspetto molte volte lasciato al caso ma importante;
  • Oggetto dell’email, consigliamo di testare pedissequamente l’oggetto visto che alcune persone reagiscono in maniera diversa al testo in oggetto;
  • Contenuto dell’email, cioè quello che effettivamente scrivi riguardo alla tua offerta, cosa la rende unica, e per quale motivo acquistarla da te risolve un problema spinoso nella vita dei tuoi potenziali clienti.

8. Recensioni e testimonial

Per aumentare la riprova sociale, la cosiddetta “social proof”, uno dei sei principi di persuasione inventati dal Dott. Robert Cialdini, assicurati di raccogliere e mettere in evidenza le recensioni dei tuoi clienti. La riprova sociale è un principio della psicologia sociale che guida le decisioni umane. Quando non sai che direzione prendere, allora guardi a quello che hanno fatto gli altri per orientarti e ti lasci influenzare dalle esperienze positive o negative altrui.

9. Heatmap

Anche se non sono propriamente uno strumento per l’acquisizione dei clienti, le heatmap permettono di analizzare le aree critiche delle pagine del sito. I dati che vengono raccolti sono visivi e colorati con tonalità dal rosso al blu.

Esempio di Heatmap da Wikipedia

Gli insight derivanti da questo tipo di analisi sono molto importanti, possono rivelare alcuni tipi di design che le persone preferiscono ed evitare di usare altri elementi di design che urtano le conversioni.

10. Retargeting Ads

La vostra concorrenza li usa, quindi usateli anche voi. Assicurati di ricordare ai tuoi potenziali clienti chi sei e che cosa offri, specialmente quando hanno visitato una pagina in particolare, cerca di riproporre la stessa pagina che li aveva interessati inizialmente. Questa tecnica è particolarmente performante quando i siti eCommerce ripropongono un prodotto visualizzato ma non comprato.

Ottimizzare la fase di azione

Nella fase di decisione, il visitatore ha chiesto un preventivo, oppure si è fatto inviare ulteriori informazioni dalla tua azienda. Ha letto le vostre Domande Frequenti (FAQ), le recensioni dei vostri clienti ed i casi studio che avete pubblicato. Come facciamo a convertirlo in cliente? Quali contenuti possono motivare la vendita? Ecco alcune idee.

11. On-boarding

Un servizio stellare ed un chiaro processo di on-boarding sono insieme due componenti che accrescono il potenziale di azione. Anche il packaging può fare la differenza, pensate ai prodotti Apple impacchettati in maniera minimalista e super sofisticata che hanno avuto tantissimo successo con clienti di tutto il mondo.

12. Offerte speciali

Offerte speciali inviate alla lista della tua newsletter può creare un senso di esclusività e fiducia che facilita l’azione. Non esitare ad offrire sconti che valgono un solo giorno, per esempio, per aumentare la fiducia di far parte di un circuito ristretto di persone e stimolare il passaparola.

Leggi anche la nostra guida completa al funnel come meccanismo di marketing.

Desideri ottimizzare il tuo Digital Marketing sfruttando la potenza del funnel? Fissa una call con i nostri esperti!

Articolo scritto in collaborazione con Luca Tagliaferro.

Ricevi gratis nella tua email le migliori guide, articoli e insights su SEO, SEM, Analytics e Digital Marketing!

Team Avantgrade
03/12/2020

I modelli di attribuzione: come valutare il customer journey

Quando si definiscono gli obiettivi di una campagna di marketing, ci si focalizza giustamente su conversioni e ROI (ritorno sull’investimento compiuto). Anche quando si centra quest’ultimo, la sfida più complessa per i business online, soprattutto per quelli meno strutturati, è riuscire a individuare il customer journey degli utenti che convertono.  Tale…

approfondisci
Team Avantgrade
27/11/2020

Google Analytics 4 : ecco tutte le novità della nuova interfaccia

Google Analytics 4 è tra noi e le novità sono davvero importanti. Se, infatti, alla domanda “Cosa è cambiato?” si volesse dare una risposta secca, sarebbe eccessivo dire “Praticamente Tutto”. La piattaforma sembrerebbe ancora un po’ acerba ed è improbabile che la versione odierna sia definitiva. Nei prossimi mesi con…

approfondisci