Amazon Vine: Cos’è, come funziona e come iscriversi?

Amazon Vine: Cosa è, come funziona e come iscriversi

Amazon Vine è un programma esclusivo creato dall’azienda americana Amazon.com Inc di Jeff Bezos che ha lo scopo di raccogliere i recensori più attendibili e verificati in una sorta di “early access” a determinati prodotti.

Questi hanno poi l’onere di testare i prodotti con l’obiettivo poi di pubblicare recensioni e opinioni rilevanti che riescono ad aiutare gli altri clienti nel prendere decisioni di acquisto.

Quando una recensione è eseguita da una “Voce Vine” apparirà una scritta verde una striscia verde con scritto “Recensione Vine di un prodotto gratuito” simbolo dell’appartenenza al programma Amazon Vine.

Recensione su Amazon di un recensore Amazon Vine
Esempio di recensione su Amazon.it di un recensore “Voce Vine”. Si può notare la scritta verde che identifica l’appartenenza al programma Amazon Vine

A detta di Amazon stessa nella pagina di approfondimento su Amazon Vine “Il programma è stato creato per offrire ai clienti maggiori informazioni sui prodotti, che si traducono fondamentalmente in valutazioni sincere e obiettive dei recensori Amazon più affidabili”.

Indice articolo:

Come funziona Amazon Vine

Il programma sceglie in base alla classifica dei recensori Amazon, che viene aggiornata periodicamente in base all’attività dell’utente e alla sua rilevanza, le “Voci” più adatte a recensire un dato prodotto.

La scelta della Voce Vine, il recensore, avviene inoltre in base agli interessi e allo storico dell’utente sulla piattaforma. Se dunque un utente ha recensito e mostrato molto interesse per una data categoria, sarà molto probabile che Amazon gli offra articoli di quel settore, in quanto è ritenuto che il Vine sia esperto e ben conoscitore della categoria e dei prodotti simili così da poter produrre una recensione concreta, veritiera e più ponderata.

I prodotti che i recensori Amazon Vine possono trovarsi a testare sono vari, il programma infatti non è relativo ad un determinato settore o categoria.

Dall’aspetto commerciale, gli utenti Vine sono completamente liberi di esprimere la propria opinione sul prodotto. Se viene redatta una recensione negativa ciò non impatta infatti sull’affidabilità del recensore. L’importante è che la recensione ottenga successo tra gli utenti Amazon e che sia ritenuta rilevante per fare una scelta corretta di acquisto.

Gli utenti Vine dunque ricevono prodotti gratis e anche prima del lancio commerciale del prodotto ma non vengono in nessun modo pagati per svolgere questo tipo di contributo, proprio per non falsare l’opinione più o meno positiva che possono avere di un determinato prodotto.

Va da se che dunque i brand che partecipano al programma Vine non possono contattare ne influenzare i recensori in quanto non sanno chi sono ne possono avere un rapporto con loro. Si occupa in tutto e per tutto il reparto Vine di Amazon, dalla gestione dei recensori, alla loro scelta, passando al rapporto con i brand che aderiscono al servizio.

Come iscriversi ad Amazon Vine

Come entrare in Amazon Vine, dunque? L’unico modo di poter partecipare al programma Amazon Vine è tramite invito di Amazon stesso e non vi è dunque la possibilità di poter avanzare una proposta di collaborazione o iscrizione.

Amazon contatta periodicamente i migliori recensori per proporre l’ingresso nel programma e, per rimanere dentro, sono tenuti a recensire i prodotti ricevuti entro 30 giorni, oltre che appunto cogliere l’interesse degli altri utenti con le proprie recensioni.

I vantaggi di Amazon Vine per le aziende

Amazon Vine è un programma che offre diversi vantaggi alle aziende che vi partecipano. Il primo, e più evidente, è che i prodotti recensiti ricevono un giudizio di utenti esperti e riconosciuti come attendibili.

Se un prodotto è di buona qualità e soddisfa le aspettative di una Voce Vine, dunque, con tutta probabilità verrà valutato positivamente anche dagli altri utenti di Amazon.

In secondo luogo, visto che Vine permette di recensire anche prodotti non ancora in commercio, le aziende possono pubblicare la scheda di tali prodotti già corredate di recensioni. Meglio se positive, ovviamente, ma sappiamo che questo aspetto non si può manipolare.

Con questo programma, poi, è anche possibile stimolare il feedback su prodotti che magari non hanno mai fatto presa su Amazon: l’aggiunta di recensioni qualificate potrebbe dunque migliorarne il posizionamento nelle varie liste di Amazon o nei risultati di ricerca.

Sono un brand e voglio fare Amazon Vine

Se sei un brand affermato con un account Amazon Seller o Vendor (leggi qua il nostro approfondimento sulla differenza tra i due piani), entrare nel programma Amazon Vine può aiutarti a lanciare al meglio un nuovo prodotto sul mercato grazie alla grande visibilità che queste recensioni portano e al loro impatto sulla Amazon SEO.

Il costo di partecipare ad Amazon Vine è piuttosto alto. La fee per inserire un singolo ASIN nel programma varia tra i 2.500$ e i 7.500$.

Questo è uno dei più grossi svantaggi dell’iniziativa: non tutti possono disporre di tale somma, magari per più prodotti. Di certo non chi si approccia ad Amazon per la prima volta.

Inoltre i prodotti gratuiti da mettere a disposizione arrivano solo fino a 100 unità, quindi il ritorno in termini numerici di recensioni non sarà enorme.

Un terzo aspetto legato a doppio filo con la natura stessa di Vine è che si potrebbe ricevere una o più recensioni negative, se il prodotto ha dei punti deboli o delle pecche. Per questo occorre pensarci bene, prima di entrare in Vine come brand: in primis per la fee richiesta, citata più sopra, e in secondo luogo per la possibilità di ottenere feedback non così positivo.
Bisogna dunque valutare onestamente i propri prodotti, prima di entrare nell’iniziativa di Amazon.

Se sei interessato a come vendere su Amazon e partecipare al programma Amazon Vine come brand, richiedici una consulenza.

Ricevi gratis nella tua email le migliori guide, articoli e insights su SEO, SEM, Analytics e Digital Marketing!

08/07/2021
Team Avantgrade
Digital Marketing

eCommerce B2B: cos’è, differenze con il B2C e trend

Quando si parla di shop digitali, il modello che viene subito in mente è quello B2C, rivolto cioè al consumatore finale. Ma anche gli eCommerce B2B sono ecosistemi virtuosi di vendita di prodotti o servizi, e stanno registrando un’importante crescita. Come per qualsiasi altro modello di business, il successo sul…

approfondisci
01/07/2021
Team Avantgrade
Digital Marketing

Creare un eCommerce con Prestashop: pro, contro e consigli utili

Una delle scelte più delicate per un eCommerce riguarda iI CMS, ovvero la piattaforma dedicata alla gestione del sito, dal momento che impatta in modo decisivo sul futuro del proprio business online. Sul mercato ce ne sono molti (abbiamo già analizzato i migliori CMS per eCommerce),…

approfondisci
30/06/2021
Team Avantgrade
Digital Marketing

Google rinvia il blocco dei cookies di terze parti al 2023

Google ha deciso di rinviare al 2023 il blocco dei cookies di terze parti in Chrome, secondo quanto riporta un annuncio ufficiale del motore di ricerca del 24 giugno 2021. Vediamo più nel dettaglio cosa sta succedendo e soprattutto cosa accadrà in futuro sul tema dei cookies. Indice…

approfondisci