Local SEO: cos’è, come farla, posizionamento e best practice

Nel panorama digitale odierno, per le aziende locali come ristoranti, centri estetici e molte altre, la visibilità online è diventata un fattore determinante per il successo. Raggiungere i potenziali clienti nella propria zona e superarli la concorrenza richiede un approccio strategico mirato. È qui che entra in gioco la Local SEO o ottimizzazione per la visibilità locale, un metodo efficace per posizionarsi in alto nei risultati di ricerca pertinenti e attirare clienti direttamente nella propria attività.

Scopri in questo articolo di cosa si tratta, come funziona e le best practise per un posizionamento efficace.

copertina articolo local SEO

Cos’è la Local SEO e perché è così importante

 

La Local SEO, o ottimizzazione per la visibilità locale, è una strategia di marketing digitale che mira ad aumentare la visibilità di un’azienda nei risultati di ricerca locali su Google e altri motori di ricerca. Questo significa posizionarsi in alto nelle ricerche effettuate da utenti che si trovano nelle vicinanze dell’attività, quando cercano prodotti o servizi specifici.

La Local SEO è fondamentale per le attività che hanno una sede fisica o che operano in un’area geografica specifica, come ristoranti, centri estetici, negozi, artigiani, professionisti… E molti altre!

Lo strumento per eccellenza della Local SEO è Google Business Profile (in passato conosciuto come Google My Business). Mountain View crede moltissimo nelle potenzialità di My Business, al punto da implementare sempre nuove funzioni, che lo spingono decisamente verso una dimensione social, oltre che local.

Ma come funziona la Local SEO?

 

Per fare un esempio concreto, immagina la scena: sei in ufficio ed hai voglia di ordinare un caffè da bere con i tuoi colleghi. A questo punto cerchi sul tuo pc o sullo smartphone “bar che consegna a domicilio” e Google ti mostrerà tutti i bar che offrono questo servizio e si trovano nei pressi del tuo ufficio. Se invece provassi ad ordinare la pizza trovandoti a casa potresti vedere quali sono le pizzerie che consegnano nelle vicinanze della tua abitazione.

Tornando indietro al lontano 2018, Google parlava nel suo blog della crescita costante delle cosiddette ricerche “near me” effettuate per soddisfare un interesse immediato, attraverso la ricerca di una soluzione vicina. Google Trends ci conferma questo dato e lo vediamo dal trend relativo proprio al termine di ricerca “near me” e il suo andamento nel corso degli anni, dal 2004 ad oggi.

 


 

A questo incremento ha contribuito fortemente la diffusione degli smartphone e lo spostamento di grandi quantità di traffico da PC desktop a dispositivi mobile. Ecco un dato che potrebbe sorprenderti: il sorpasso ufficiale del mobile sul desktop è avvenuto ben 6 anni fa, nel 2016 (fonte: Ansa.it).

D’accordo, abbiamo capito che la local SEO è fondamentale, sappiamo anche quali sono le tipologie di aziende che potrebbero ottenere i maggiori benefici, ma cosa bisogna fare nel concreto per avere risultati? Google dichiara espressamente che i 3 fattori più importanti sono:

  1. Pertinenza: ovvero la corrispondenza tra le ricerche degli utenti e una scheda local. L’aggiunta di informazioni dettagliate nel proprio profilo possono aiutare Google a comprendere meglio le peculiarità dell’attività ed incidere positivamente sul concetto di pertinenza appena descritto.
  2. Distanza: la distanza si riferisce alla lontananza geografica delle potenziali attività commerciali (pertinenti) rispetto alla posizione utilizzata in una ricerca. Se un utente non specifica una posizione nella ricerca, Google calcolerà la distanza in base alle informazioni che riesce a raccogliere sulla sua posizione.
  3. Evidenza (o prominenza): in questo caso Google si riferisce al livello di notorietà di un’attività, determinata in base alle informazioni che sono presenti online (come link, articoli e directory). Anche il numero e il punteggio medio ottenuto nelle recensioni di Google vengono presi in considerazione per la determinazione del ranking locale. Naturalmente la qualità e la quantità delle recensioni positive sono direttamente proporzionali al miglioramento dei posizionamenti local.
smartphone con profilo google business

A chi serve e perché è importante la Local SEO

 

Risposta breve: per tutti (o quasi!). Ad esempio anche gli e-commerce perfettamente ottimizzati in chiave SEO potrebbero beneficiare della SEO Local, a patto che abbiano però una sede fisica in cui accogliere i clienti. Ci sono però delle attività per cui la SEO Local è di rilevanza fondamentale. Vediamo alcuni tra i casi più lampanti:

  • Tutto il settore ospitalità: hotel, ristoranti, caffetterie, bar, ecc
  • Studi medici: dottori, dentisti, cliniche privati, psicologi, podologi, e così via
  • Professionisti: avvocati, commercialisti, notai, architetti, consulenti di qualsiasi tipologia
  • Chi offre servizi locali: fiorai, idraulici, elettricisti, parrucchieri, centri fitness, palestre, piscine, saune, ecc

Insomma, in poche righe abbiamo menzionato una larga fetta delle PMI presenti sul territorio italiano. La scelta di implementare una strategia di Local SEO non dovrebbe arrviare da questo articolo, ma dai diversi vantaggi a cui ogni azienda può accedere:

  • aumenta la visibilità online: posizionandosi in alto nei risultati di ricerca locali, l’azienda diventa più visibile ai potenziali clienti che si trovano nella sua area di competenza.
  • attira più clienti: una maggiore visibilità online si traduce in un aumento del traffico verso il sito web o il negozio fisico dell’azienda, con conseguenti maggiori opportunità di conversione.
  • migliora la reputazione online: la presenza della propria attività nei risultati di ricerca locali e su Google Maps contribuisce a migliorare la sua reputazione online e a trasmettere affidabilità e professionalità.
  • vantaggio competitivo: in un mercato digitale sempre più competitivo, la Local SEO permette alle aziende locali di distinguersi dalla concorrenza e di intercettare i clienti che si trovano nelle vicinanze.

Come fare Local SEO?

 

Se hai capito l’importanza di Google Business Profile e vuoi farti trovare pronto, devi prima verificare che nella tua scheda siano presenti queste informazioni:

  • dati completi sull’attività (Indirizzo fisico, Numero di telefono, Categoria di appartenenza, Attributi).
  • verifica della sede, o delle sedi
  • orari di apertura correttamente aggiornati
  • gestione delle recensioni (non sono ad esempio apprezzate le recensioni senza risposta)
  • caricamento di elementi multimediali, come foto e video.

Come accennato in precedenza, inoltre, da qualche tempo a questa parte Google sta cercando di trasmettere una vera e propria anima social a My Business, quindi è possibile pubblicare notizie, aggiornamenti, offerte ecc. Esistono inoltre diverse strategie per migliorare la Local SEO di un’attività. Alcune delle più importanti sono:

  • ottimizzare il sito web: includere le parole chiave locali nel sito web, creare pagine dedicate alle diverse sedi dell’attività e assicurarsi che il sito sia mobile-friendly.
  • costruire backlink locali: ottenere link da altri siti web locali autorevoli.
  • promuovere le recensioni online: incoraggiare i clienti a lasciare recensioni positive online sull’attività.
  • utilizzare strumenti di analisi: monitorare le performance della Local SEO attraverso strumenti di analisi come Google Analytics e Google Search Console.

La Local SEO è un processo continuo che richiede impegno e costanza. Tuttavia, i benefici che può apportare a un’azienda locale sono davvero notevoli.

4 tipologie di contenuti utili per chi si occupa di local

 

Agli step precedentemente elencati possiamo aggiungere alcuni contenuti ugualmente utili, per non dire fondamentali, per chi si occupa di SEO local. Vediamo quali:

  • pagina sul sito dedicata alla città in cui è presente la sede. Attenzione, questa pagina non può essere identica per ogni città, ma deve contenere elementi peculiari unici, e specifici della località in questione.
  • pagina FAQ. Potrebbe sembrare un controsenso, ma in realtà la pagina FAQ è utilissima per rispondere alle ricerche vocali… E una vocal search ha spesso una finalità local.
  • coupon e sconti. Lo dicevamo poco fa, Google ti consente di promuovere le tue offerte, perché non approfittarne?
  • articoli del blog aziendale e guide. La condivisione di contenuti aiuta, lo sappiamo, ancor di più se sono contestuali rispetto alla tua realtà operativa. Un esempio? Ecco a te: ”Le migliori strade per fare shopping a Milano!”.

Conclusioni

 

Stai ancora valutando se sia conveniente o meno lavorare sulla tua SEO local? Considera questo: se non ottimizzerai tu il posizionamento del tuo sito per le ricerche locali, lo faranno i tuoi concorrenti e ciò potrebbe significare perdere alcuni potenziali clienti che avrebbero potuto trovare la tua attività online.

La SEO Local è uno dei servizi SEO che offriamo ai nostri clienti. Ti serve aiuto per iniziare a ottimizzare il tuo posizionamento per le ricerche locali?

Spread the love